Account Anomaly Detector, AdWords Script

L’account anomaly detector è un script presente nel Google Developers, che consente di verificare lo stato dell’account AdWords, confrontandone i dati in un periodo di tempo che andremo a configurare.
Questo script, di default, contiene tre campi: impression, clic e costo.
Chiaramente è facilmente customizzabile e nel nostro caso, vedremo in particolare come aggiungere i clic convertiti (ConvertedClicks) a questa serie di elementi.

Questo script, necessita di configurare un foglio di calcolo, per il quale, il consiglio più naturale, è quello di usare un documento Google Drive, presente nel proprio account Google.
Questo è importante, perché lo script chiederà la possibilità di gestire questo foglio di calcolo e se si trova su un altro account, è importante che sia almeno condiviso, o non riuscirà a sovrascriverlo.

Altra cosa importante e che sulla guida viene data per scontata, è la possibilità di aggiungere valori, come specificato sopra. Ma per farlo, non dovremo solo manipolare le celle del foglio di calcolo.
Una volta attivate le celle, dovremo cliccarci sopra col pulsante destro del mouse e selezionare la voce “inserisci intervallo denominato“, assegnando poi lo specifico valore.

Partendo da qui:

// variabile custom conversioni
var ConvertedClicksThreshold = parseField(spreadsheet.getRangeByName(‘ConvertedClicks’).getValue());

Dovremo impostare tutti i campi affinché sia possibile vedere anche i ConvertedClicks.
Importante! Come evidenziato dal codice qua sopra, cercate di mettere sempre dei commenti dove andrete ad aggiungere vostri pezzi di codice. Siccome per ogni campo che aggiungete, dovrete modificare 24 voci, è importante vedere dove lo fate.
Vero che potete usare il comando MELA+F o CTRL+F per trovare le voci, ma la nota vi ricorderà anche per quale motivo avete inserito la modifica!